ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Si stringe cerchio su pestaggio omofobo

Si stringe cerchio su pestaggio omofobo
Carabinieri di Iglesias sulle tracce di tre ragazzini
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – CAGLIARI, 4 FEB – Hanno le ore contate i ragazzi,
quattro o cinque persone, responsabili dell’aggressione omofoba
avvenuta alcuni giorni fa in piazza Deledda a San Sperate e che
ha visto come vittime un ragazzino di 17 anni e una sua amica di
18. I carabinieri della Compagnia di Iglesias stanno sentendo
tutti i giovani che si trovavano in piazza al momento del
pestaggio, ripreso con uno smartphone e il cui video è stato
fatto girare sui social network. I militari avrebbero già
individuato tre ragazzi responsabili dell’aggressione. Il 17enne e il padre inizialmente non avevano presentato
denuncia, ma sabato sera sono tornati in caserma e hanno
formalizzato l’atto per lesioni e ingiurie. I carabinieri
avevano già avviato le indagini per ricostruire la vicenda. Da
quanto si apprende il vero obiettivo dell’aggressione era
proprio il 17enne, l’amica che si trovava con lui è intervenuta
solo per difenderlo.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.