ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Uccisa nel Bresciano, arresto in Tunisia

Uccisa nel Bresciano, arresto in Tunisia
L'omicidio era avvenuto nel 2014 a Palazzolo sull'Oglio
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MILANO, 1 FEB – È stato arrestato dalla polizia
tunisina Chaanbi Mootaz, tunisino, destinatario di un
provvedimento restrittivo italiano esteso a livello
internazionale dall’autorità giudiziaria di Brescia. Lo si
apprende da fonti del Viminale, le quali sottolineano come
questo esito fosse stato auspicato dal governo italiano e dal
ministro Matteo Salvini in particolare. L’uomo è autore
dell’omicidio della moglie Daniela Bani avvenuto a Palazzolo
sull’Oglio (Brescia) nel settembre del 2014. La donna era stata
ammazzata con decine di coltellate: l’assassino era scappato nel
paese natale per evitare la galera. La coppia aveva due figli
piccoli, che ora sono in Italia con i nonni materni. Proprio la
madre della vittima, Giuseppina, poche settimane fa aveva
rivolto un appello pubblico a Salvini affinché si interessasse
della vicenda. Il titolare del Viminale aveva risposto,
chiedendo informazioni a Tunisi. Nelle ultime ore la situazione
si è sbloccata.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.