Strage di Bologna, Cavallini in aula

Strage di Bologna, Cavallini in aula
L'ex Nar per la prima volta in udienza nel nuovo processo
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLOGNA, 30 GEN - Gilberto Cavallini, ex terrorista dei Nar, è arrivato nell'aula della Corte di assise di Bologna dove oggi potrà rispondere, da imputato, alle domande che gli porranno le parti sul suo coinvolgimento nella strage del 2 agosto 1980. In regime di semilibertà a Terni, Cavallini è entrato senza incrociare giornalisti e fotografi all'ingresso del tribunale e ha preso posto di fianco ai suoi difensori, gli avvocati Gabriele Bordoni e Alessandro Pellegrini. Barba brizzolata e occhiali, maglione beige su camicia scura, l'imputato, 66 anni, ha chiesto di poter usare un computer mentre depongono, prima di lui, altri testimoni. I giudici hanno dato l'ok. È la prima volta dall'inizio del processo a suo carico che Cavallini è in aula, accusato di concorso in una strage di quasi 39 anni fa in cui morirono 85 persone e 200 rimasero ferite alla stazione di Bologna. La sua audizione è prevista in tarda mattinata.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nelle acque siciliane va in scena l'esercitazione della Nato Dynamic Manta

Le notizie del giorno | 27 febbraio - Serale

Polonia, gli agricoltori protestano a Varsavia: "Uscire dal Green Deal dell'Ue"