EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Lezione su migranti, è sciopero inverso

Lezione su migranti, è sciopero inverso
Due ore dedicate a tema. Promotori, adesioni in quasi 50 scuole
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 30 GEN - Uno 'sciopero al contrario', non fuori dalle classi ma dentro, per affrontare con gli studenti il tema dei migranti. L'iniziativa, lanciata qualche giorno fa dai docenti di un liceo romano di Tor Bella Monaca, l'Amaldi, stamane si è tenuta in diverse altri classi di Roma e non solo. I promotori in un appello pubblico si erano detti "preoccupati E scossi" per le "centinaia di morti nel Mediterraneo, mentre a Castelnuovo di Porto si consuma una delle pagine più buie della nostra storia recente". "Chiediamo - dicevano nell'appello - a tutta la comunità scolastica di dare un segnale di preoccupazione e riflessione trasformando le prime due ore di lezione di mercoledì 30 (oggi, ndr) in uno sciopero alla rovescia: fermare la didattica per ragionare e riflettere insieme agli studenti". Secondo i dati dei promotori, hanno aderito all'iniziativa gruppi di professori o singoli docenti in quasi 50 istituti, la maggior parte a Roma e Provincia, ma non solo. Tra gli aderenti prof di Napoli, Milano, Parma e Catanzaro.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Olimpiadi: tuffo nella Senna per la ministra dello Sport Oudéa-Castéra

János Bóka: "L'Europa deve avere rapporti diplomatici con la Russia"

Spagna: sette feriti nella festa a Pamplona, nessuno dalle corna dei tori