ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Posti blocco su chat, 23 denunciati

Posti blocco su chat, 23 denunciati
Trecento membri gruppo Whatsapp, pentito fa scattare indagini
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ASTI, 29 GEN – Segnalavano su Whatsapp, dove aveva
addirittura creato un gruppo apposta, la presenza di posti di
blocco. I carabinieri hanno denunciato 23 persone per
interruzione di pubblico servizio in concorso. Erano circa 300 membri del gruppo social, tutti residenti
nell’Astigiano e per la maggior parte di giovane età. L’accesso
alla chat avveniva esclusivamente su invito dei promotori e dei
partecipanti già accreditati, con l’obiettivo di comunicare, in
tempo reale, il luogo dove le pattuglie stavano effettuando i
controlli. A far scattare gli accertamenti che hanno portato alle
denunce è stato un membro del gruppo incriminato, che si è
‘pentito’ e ha informato i militari di quanto stava avvenendo.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.