ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Mafia: per 29,5% lombardi 'è marginale'

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MILANO, 29 GEN – In Lombardia la mafia viene
percepita un “fenomeno marginale” dal 29,5%, che la considera
come “non socialmente pericolosa”. E’ uno dei dati emersi dal
rapporto LiberaIdee, ricerca sulla percezione e la presenza di
mafie condotta in Lombardia dall’associazione antimafia su un
campione di 495 persone (pari al 4,8% del campione nazionale).
Dalla ricerca – condotta dai volontari sul territorio attraverso
la distribuzione di questionari – emerge tuttavia che il 78,8%
degli intervistati ritiene molto o abbastanza diffusa la
corruzione a livello regionale; una percezione più alta della
media nazionale (73,4%), mentre un lombardo su quattro (26%)
dichiara di conoscere personalmente qualcuno coinvolto in
attività corruttive. Chi potrebbe o dovrebbe denunciare questi
fenomeni ha paura delle conseguenze secondo l’82,1% degli
intervistati, il 35% considera corrotto anche chi dovrebbe
raccogliere una denuncia, mentre il 22,4% ritiene la corruzione
ormai un fenomeno normale.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.