Proteste Ncc a Roma, non ce ne andiamo

Proteste Ncc a Roma, non ce ne andiamo
Fumogeni e accuse al governo, "ci volete cancellare"
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 28 GEN - "Noi dalla piazza non ce ne andiamo, in ballo c'è il nostro lavoro, la nostra vita". A parlare è Giulio Aloisi (responsabile Anitrav del Lazio), uno dei noleggiatori da giorni in sciopero della fame che protesta contro il decreto legge che "cancellerebbe la nostra esistenza di lavoratori". I noleggiatori sono da ore sotto Palazzo Madama dove è stato esploso anche qualche petardo dopo il rinvio della discussione del decreto che regolamenterebbe il loro servizio. "Questo è il governo del cambiamento che cancella le imprese e l'occupazione - ha aggiunto - Siamo disperati. Così chiuderanno 80mila imprese, e tutto per pagare una marchetta elettorale alla lobby tassista". Corso Rinascimento è stato bloccato e chiuso al traffico veicolare e dei bus. Sul posto blindati di polizia e carabinieri.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, Hrw: Israele non sta rispettando la sentenza della Corte dell'Onu sugli aiuti umanitari

Le notizie del giorno | 27 febbraio - Mattino

Migranti: anniversario strage di Cutro, i parenti delle vittime denunceranno il governo italiano