Disabili: appello per libri elettronici

Disabili: appello per libri elettronici
102 mila firme su Change.org, 31enne romano affetto da distrofia
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 28 GEN - "Le Case Editrici dovrebbero ormai capire che, non mettendo in commercio libri in formato elettronico, negano di fatto, a noi disabili gravi, il diritto allo studio e all'aggiornamento professionale. Sono pochissime le versioni digitali dei libri specialistici universitari o professionali, a dispetto di tanti romanzi ormai disponibili in Ebook". A parlare è un ragazzo disabile di 31 anni, romano, Carlo Guglielmo Vitale, affetto da distrofia muscolare di Duchenne. Tramite la piattaforma Change.org ha lanciato un appello al presidente del Consiglio e al ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca nonché al ministro per la Famiglia e la Disabilità di sollecitare una soluzione al problema, ormai non più rinviabile. La petizione sottoscritta ha raccolto fino ad ora 102 mila firme. Tra i tanti sostenitori all'appello di Carlo Guglielmo Vitale, c'è anche Nadia Toffa della trasmissione 'Le Iene'.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina, vicino a Bakhmut campi minati e barriere anticarro per frenare l'avanzata russa

Guerra in Ucraina, Kiev teme un tentativo di sfondamento più ampio nell'estate del 2024

Ungheria, ecco le norme sull'immigrazione più severe d'Europa