Scuola Lega,irruzione dei centri sociali

Scuola Lega,irruzione dei centri sociali
Striscioni contro Salvini e slogan urlati dai manifestanti
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 27 GEN - Momenti di tensione all'hotel Ramada di Napoli dove una cinquantina di attivisti dei centri sociali è entrata nell'albergo dove era in corso la riunione della scuola di formazione della Lega per dirigenti della Campania e del Sud. Le porte della sala sono state chiuse e i manifestanti, bloccati sulla terrazza dell'albergo, hanno esposto striscioni, tra cui quello 'Leghista terrone vergogna del Meridione' o un Salvini immortalato con alcuni prodotti gastronomici, ed urlato slogan. "A Napoli - hanno detto i giovani dei centri sociali - non c'è spazio per chi ha costruito la sua carriera politica prima con l'odio per i meridionali e poi per gli immigrati. Non dimentichiamo gli slogan 'colerosi terremotati'". Sul posto è arrivata la polizia in assetto antisommossa. "Per noi - sottolinea il centro sociale Insurgencia - è inaccettabile che, dopo anni di insulti ai meridionali, il partito che ha costruito la propria carriera sull'odio, provi a ripulirsi la faccia e a raccattare i voti dei napoletani".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Commissione Ue, il possibile ritorno di Mario Draghi in Europa piace in Italia

Usa, Donald Trump a cena con Andrzej Duda a New York: il tycoon sonda il terreno per la Casa Bianca

Germania, il leader in Turingia dell'Afd a processo per uno slogan nazista