ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Migranti: Sea Watch, grazie a Siracusa

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 26 GEN – “Siamo grati alla città di Siracusa e
ai suoi cittadini per questo grande segno di solidarietà.
Ringraziamo anche Palermo, Napoli, Barcellona, Berlino e tutte
le altre città che si sono dichiarate porti aperti. Questa è
l’Europa in cui vogliamo vivere, un’Europa solidale”. Lo dice
John Bayer, presidente di Sea Watch, commentando la
manifestazione di oggi alla rada di Santa Panagia (Siracusa) a
sostegno dei migranti sulla nave umanitaria. La ong chiede “la fine di questa odissea, in cui soffrono le
47 persone a bordo. Persone le cui condizioni fisiche e
psicologiche sono in gioco e che hanno bisogno di aiuto
immediato. Pertanto, sollecitiamo l’immediato sbarco di tutti i
naufraghi”. Sea Watch riporta anche la testimonianza di un sedicenne
guineano a bordo. “In Libia – racconta – le milizie mi hanno
costretto a lavorare senza interruzioni per 12 ore al giorno.
Hanno ucciso uno dei miei amici davanti ai miei occhi perché una
mattina non poteva alzarsi per andare al lavoro”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.