ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Gay: no discriminazioni, Pride a Trieste

Gay: no discriminazioni, Pride a Trieste
Da Comune no a patrocinio. Organizzatori, non lo chiederemo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – TRIESTE, 23 GEN – Per “ribadire il proprio no a
qualsiasi forma di violenza e discriminazione” i movimenti
Lgbtqia del Fvg hanno lanciato oggi l’Fvg Pride 2019: una serie
di eventi, tra spettacoli, concerti e convegni, in tutta la
regione che si concluderanno con una parata a Trieste l’8
giugno. L’iniziativa – ha spiegato Antonella Nicosia, presidente
di Arcigay Arcobaleno Trieste Gorizia e responsabile Diritti
persone trans della segreteria nazionale Arcigay – sarà un
“Pride dell’unione”, sostenuto da un manifesto contro ogni tipo
di discriminazione. Come organizzatori, ha aggiunto, “non
chiederemo il patrocinio per l’evento né al Comune di Trieste né
alla Regione Fvg, ma lo chiederemo agli altri Comuni”: “c‘è chi
comprende la convenienza di dare un patrocinio ai principi del
manifesto e c‘è chi ha ancora 100 giorni per cambiare idea”. Nei
giorni scorsi, a fronte di un’eventuale richiesta di patrocinio,
il Comune di Trieste sembrava intenzionato a non concederlo,
anche sulla base delle proprie politiche della famiglia.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.