ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Ct Cassani,attenzione sicurezza ciclisti

Ct Cassani,attenzione sicurezza ciclisti
Morte Michele Scarponi ricorda quanto ancora bisogna lavorare
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ANCONA, 19 GEN – Nelle Marche c‘è “una tradizione
ciclistica che continua e si rafforza, dal momento che può
garantire belle strade, con percorsi splendidi, molto
impegnativi e poco traffico, l’ideale per praticare il ciclismo
e ospitare gare importanti”. Parola del ct Davide Cassani che ha
partecipato ad Ancona alla Festa del ciclismo marchigiano a cui
erano presenti, tra gli altri, il presidente della Regione Luca
Ceriscioli, l’assessora Manuela Bora e il presidente del
comitato regionale della Federazione Lino Secchi. “La vicenda di
Michele Scarponi ci ricorda, però, – ha aggiunto – quanto
bisogna ancora lavorare sotto l’aspetto della sicurezza: uno dei
temi più importanti e delicati, dove bisogna cercare, tutti, di
fare qualche cosa in più”. La Regione sta investendo 50 milioni
di euro in piste ciclabili. “È uno sport – ha detto Ceriscioli – che va per la maggiore nella nostra regione, sta crescendo
sempre di più. Uno sport per tutti, un modo sano di vivere il
territorio che si coniuga con la bellezza delle Marche”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.