ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Venezia: palloni per difendere San Marco

Venezia: palloni per difendere San Marco
Saranno utilizzati nel narcete per bloccare 70% alte maree
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – VENEZIA, 18 GEN – Per proteggere la Basilica di San
Marco, a Venezia, dal fenomeno dell’acqua alta saranno
utilizzati anche dei palloni gonfiabili sotterranei che verranno
inseriti nel sistema di tubature che collegano la parte del
narcete dell’edificio con il Bacino. I ‘gatoli’, ovvero dei
tombini forati, che sono all’interno del narcete, l’area più
bassa della Piazza e della stessa Basilica, erano stati creati
proprio in caso di allagamento da pioggia. Con i secoli però
queste aperture hanno sortito l’effetto contrario, portando
l’acqua alta ad entrare nella parte monumentale che fa da
vestibolo alla Basilica. I palloni – che funzioneranno con
sensori e comandi elettronici dal vicino campanile – permetteranno di ridurre del 70% i rischi che l’acqua alta entri
nel narcete mentre per una ‘difesa’ più articolata ci sono
vasche sotterranee e paratoie. In attesa che il resto lo faccia
il Mose, quando entrerà in funzione.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.