ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Baby calciatori intossicati da monossido

Baby calciatori intossicati da monossido
Caldaia difettosa, a casa dopo notte in camera iperbarica
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MATELICA (MACERATA), 10 GEN – Un’intera squadra di
giovanissima calciatori di una squadra di Matelica è rimasta
intossicata da monossido di carbonio, dopo il consueto
allenamento, ieri pomeriggio. I ragazzi sono stati trasportati
all’ospedale di Fabriano (Ancona) e al materno-infantile Salesi
di Ancona e da qui inviati al Centro “Iperbarica Adriatica” di
Fano dove hanno trascorso la notte per un intervento urgente di
ossigenoterapia. I ragazzi, che hanno 12-13 anni, hanno accusato
malesseri mentre erano nello spogliatoio: mal di testa, nausea,
sonnolenza, perdita dei sensi. Intossicato anche l’allenatore.
Sul posto i tecnici del Comune, i vigili del fuoco e i
carabinieri. Il locale era saturo di monossido di carbonio a
causa di un guasto alla caldaia. Il sindaco Alessandro Delpriori
ha vietato l’uso della struttura. I ragazzi si sono rimessi e
sono già stati riconsegnati alle famiglie.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.