ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Sicurezza: E-R ricorre alla Consulta

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – BOLOGNA, 7 GEN – Anche la Regione Emilia-Romagna ha
deciso di ricorrere alla Corte Costituzionale contro alcune
parti del decreto sicurezza. La decisione è stata presa dalla
giunta. “Abbiamo scelto di rivolgerci alla Consulta – ha detto
il presidente Stefano Bonaccini – impugnando non l’intero
Decreto, ma le norme che più direttamente riguardano le Regioni
e i Comuni e che stanno generando conflitto e confusione”. “Io faccio il presidente di Regione – ha detto – e il mio
compito non è quello di oppormi al Governo o al Parlamento, ma
di governare l’Emilia-Romagna. Su questo decreto avevamo
espresso diverse preoccupazioni, ravvisando contraddizioni”. Il ricorso si concentrerà su “gli effetti che determina il
potenziale conflitto tra norme vecchie ma non abolite e nuove
disposizioni, ad esempio in materia di residenza. Il caos
legislativo e la contrapposizione tra Stato e Comuni non sono
certo la premessa né per il buon funzionamento dell’accoglienza,
né per accrescere la sicurezza delle comunità”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.