ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Muriel, avevo dato mia parola a Corvino

Muriel, avevo dato mia parola a Corvino
L'attaccante colombiano, 'sono contento di essere a Firenze'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – FIRENZE, 2 GEN – “Ne avevo già parlato tanto tempo
fa col direttore Corvino e gli avevo dato la parola che venivo
qui, e adesso ci sono. Sono molto contento”. Così il nuovo giocatore della Fiorentina Luis Muriel,
arrivato questa sera a Firenze, poco dopo le 20 presso l’hotel
Ac Florence, consueta sede dei ritiri della squadra viola.
Maglietta nera, piccolo gilet a sfidare il freddo delle ultime
ore, e cappellino con scritto Colombia, il nuovo attaccante
viola ha poi sottolineato: “Ho tantissima voglia e non vedo
l’ora di iniziare, lo dicevo prima anche al direttore: non vedo
l’ora di essere in campo e di cominciare a giocare, che è la
cosa più importante in questo momento”. Per Muriel è anche il
ritorno in Italia, dopo aver giocato con Lecce, Udinese e
Sampdoria: “Tornare in Serie A è per me tantissimo, è un calcio
che conosco molto bene. Non vedo l’ora di iniziare e cominciare
a dimostrare tutto”. Muriel, che arriva dal Siviglia con la
formula del prestito con diritto di riscatto, domani svolgerà le
visite mediche.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.