ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Koulibaly: Malagò,dopo cori tutti a casa

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - ROMA, 29 DIC - "Ripugnanti gli scontri fra ultrà e i buu razzisti verso Koulibaly. Ne abbiamo parlato con il presidente Figc, Gravina, ed è giusto che oggi si giochi, però serve fermare sul nascere questi fenomeni: una volta sentito il coro, tutti a casa. Basta una sola persona per decidere". Così Giovanni Malagò, in un'intervista al quotidiano Libero, interviene sulla vicenda dei cori razzisti a Koulibaly. Il presidente del Coni ha una ricetta anche contro gli scontri. "Quanto fatto in Inghilterra, dalla riforma Thatcher in poi, è l'esempio da seguire - dice -. Stadi dove si sta seduti, telecamere, steward addestrati e sempre in contatto con le forze dell'ordine, misure coercitive immediate, zero cavilli. Serve l'intervento normativo e politico". Sulla riforma del Coni, Malagò aggiunge: "Chiamiamolo cambiamento. La tempistica del Governo è sbagliata: l'ho detto a Giorgetti e Valente. A giugno si vota per le Olimpiadi 2026 e la 'riforma' potrebbe anche influire in negativo. Mi pare una forma di autolesionismo".

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.