ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Foietta,chi dialoga non chiude confronto

Foietta,chi dialoga non chiude confronto
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - TORINO, 29 DIC - "Le affermazioni della sindaca sulla chiusura dell'Osservatorio rispecchiano i modi di relazione della sua parte politica e confermano una dimostrata e manifesta incapacità a confrontarsi con chi abbia una diversa opinione e disponga di dati, studi, informazioni contrastanti con i propri pregiudizi e le proprie 'ideologiche certezze'". Il presidente dell'Osservatorio sulla Tav, Paolo Foietta, replica così alla Appendino. "Come può parlare di dialogo - si chiede - e intanto chiudere il luogo di confronto?". Il Movimento 5 Stelle, "forse perché oramai cosciente di essere su questo tema una minoranza nell'opinione pubblica, nel Parlamento, a Torino e nella stessa Valle di Susa, preoccupato da un possibile Referendum, preferisce secondo Foietta affidare la 'decisione'" sulla Torino-Lione "ad una farsa quale l'improbabile ed oramai screditata analisi Costi Benefici di Ponti-Toninelli". E ricorda che ben 21 sindaci, due terzi dei comuni interessati all'opera, "hanno chiesto che l'Osservatorio prosegua".

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.