ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Salvini,Bruzzese chiese 'via protezione'

Salvini,Bruzzese chiese 'via protezione'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - PESARO, 27 DIC - Marcello Bruzzese, fratello di un pentito di 'ndrangheta, ucciso da due killer a Pesaro, dove si trovava sotto protezione con la famiglia "aveva chiesto da più di due anni e mezzo di uscire dal sistema di protezione". Lo ha riferito il ministro dell'Interno Matteo Salvini che oggi ha partecipato al comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica insieme insieme al prefetto di Pesaro Carla Cincarilli, al sindaco Matteo Ricci, al procuratore generale Sergio Sottani e ai vertici delle forze dell'ordine. "Sono qua a testimoniare il fatto che le Marche e i marchigiani sono più forti di qualsiasi infiltrazione criminale" ha aggiunto, sottolineando che tutti i dati della criminalità sono in calo: "sono orgoglioso del lavoro che stanno facendo le forze dell'ordine". La 'ndrangheta però "non è problema calabrese ma europeo, visto che ci sono infiltrazioni in diversi Paesi europei. E con altre polizie europee stiamo tentando di confiscare beni per mezza Europa".

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.