ULTIM'ORA

no comment

Il risveglio dell'Etna

L'attività sul vulcano attivo più alto d'Europa è cominciata poco prima delle 9 del mattino: l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) che monitora la montagna 24 ore su 24 ha registrato oltre 130 scosse sismiche in poco più di tre ore.

Due quelle più forti: una alle 13:08, con una magnitudo 4.0 registrata a due chilometri di profondità nella zona di Piano Pernicana, sul fianco nord est del vulcano a 6 km da Zafferana Etnea, e una di magnitudo 3.9 nella zona di Monte Palestra, sul fianco nord ovest.

I terremoti sono stati accompagnati da quello che l'Ingv definisce un "graduale incremento del degassamento dall'area craterica sommitale" che, di fatto, sta interessando tre delle cinque bocche attive del vulcano.

Al momento l'attività del vulcano non sta creando particolari problemi anche se l'aeroporto di Catania ha operato per buona parte della giornata con una serie di restrizioni: per un'ora, tra le 14 e le 15, sono state interrotte sia le partenze sia gli arrivi e successivamente i tecnici hanno deciso di ridurre a 4 l'ora i voli in arrivo. (FONTE ANSA)

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.