ULTIM'ORA

Parroco, con Salvini Gesù non si salvava

Parroco, con Salvini Gesù non si salvava
Vescovi (Lega), 'Omelia-choc è fuori luogo, faccia mea culpa'
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – AGLIANA (PISTOIA), 16 DIC – “Bisogna ricordarsi che la
famiglia di Gesù fu costretta, visto l’infanticidio ordinato da
Erode, ad emigrare in Egitto, come ci dice il Vangelo. Ma non lo
avrebbe potuto fare se ci fosse stata una legge sui migranti
come c‘è oggi in Italia”. Lo ha detto don Paolo Tofani, parroco
di San Piero ad Agliana (Pistoia) nell’omelia domenicale. “Ho
parlato anche della legge Salvini – aggiunge il sacerdote – dicendo che è inutile fare il presepe e poi ostentare segni
cristiani se poi quando ci inchiniamo alla grotta di Betlemme
non viviamo quello che Gesù ci ha insegnato cioè l’accoglienza,
l’amore, la misericordia, la disponibilità al servizio”. Le
parole del sacerdote hanno suscitato la protesta del senatore
della Lega Manuel Vescovi che parla di “frase-choc”: “Da
cattolico – dice – sono rimasto sbalordito e amareggiato da
quanto riferitomi da alcuni fedeli” e la “frase, se davvero
pronunciata sarebbe gravissima e non in linea con lo spirito di
chi veste l’abito talare, chi l’ha detta faccia mea culpa”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.