Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Saputo, disgustose minacce a dirigenti

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - BOLOGNA, 15 DIC - Un "episodio disgustoso" che deve "rappresentare l'occasione per una riflessione": "non è ammissibile che il calcio diventi il pretesto per dare sfogo agli istinti più beceri, spesso tollerati o persino fomentati". Così Joey Saputo, patron del Bologna Calcio, condanna l'atto intimidatorio di ieri a Casteldebole, dove sono comparse tre croci con i nomi di altrettanti dirigenti del club: l'ad Claudio Fenucci, il direttore sportivo Riccardo Bigon e il manager Marco Di Vaio. "A loro va la mia personale solidarietà", aggiunge Saputo. "Resta la gravità del fatto: mai avrei pensato che in una città come Bologna potessero verificarsi episodi del genere, che non posso in alcun modo collegare alla passione genuina dei veri tifosi rossoblù. Non concepisco e non concepirò mai che per uno sport si arrivi a minacciare tre persone. Tre persone che peraltro ricevono da mesi offese di ogni tipo" perché "la squadra quest'anno non sta ottenendo i risultati sperati. Ora si è superata la misura".

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.