ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Boxe: da Sirine un appello a Mattarella

Boxe: da Sirine un appello a Mattarella
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - CASERTA, 13 DIC - Ha la classe di una possibile campionessa tanto da poter aspirare alle Olimpiadi, ma non ha i documenti per potervi partecipare, almeno in maglia azzurra. Sirine Charaabi, di origine tunisina, ha 19 anni, 17 dei quali passati in Italia, residente a San Prisco (Caserta), è un talento della boxe, ma non è ancora cittadina italiana, per cui non può prender parte con la nazionale a tornei ufficiali, e deve mettere da parte il sogno dei Giochi. E' stata comunque ammessa ai campionati italiani 2018, a Pescara, dove è arrivata in finale perdendo per un colpo scorretto che l'arbitro non ha visto, e c'è chi sostiene che il suo caso potrebbe portare in Italia all'introduzione della Var nel pugilato. A maggio 2017 Cirine, all'epoca appena maggiorenne, ha fatto richiesta di cittadinanza al Ministero dell'Interno, e da allora attende: "certe volte penso che non interessi a nessuno la mia richiesta".Sirine ora ha scritto al Presidente Sergio Mattarella,chiedendo che le conferisca la "cittadinanza per meriti sportivi".

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.