ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Portogallo: comunità britannica preoccupata per gli esiti della Brexit

Lettura in corso:

Portogallo: comunità britannica preoccupata per gli esiti della Brexit

Portogallo: comunità britannica preoccupata per gli esiti della Brexit
Dimensioni di testo Aa Aa

Anche se nessuno sa con certezza cosa accadrà con la Brexit, la comunità britannica nella regione portoghese dell'Algarve è profondamente preoccupata.

Un anno e mezzo fa, Rory Stewart ha creato il gruppo Facebook "British in Portugal", per difendere i diritti dei fuorisede.

Molte delle sue domande di base rimangono tuttora senza risposta.

Rory Stewart, fuorisede britannico:

"Una volta che smettiamo di diventare cittadini dell'Unione Europea e diventiamo cittadini di Paesi terzi, come cambia il nostro status? Come cambiano i nostri diritti alla residenza, i diritti alle pensioni, alle cure mediche? E così via".

La Brexit non è ancora avvenuta, ma sta già avendo un impatto incisivo sulla sua vita.

"Sentivamo di dover proteggere noi stessi ed il calo di valore della sterlina di oltre il 20% ha già colpito la mia pensione statale: quindi, abbiamo tolto i rimanenti fondipensionistici dal Regno Unito e li abbiamo investiti in due appartamenti qui, che ora rappresentano la mia pensione, li affittiamo per turismo".

Tig James è un membro del gruppo: si è trasferita in Portogallo per cercare di migliorare la sua salute, in quanto soffre di una malattia autoimmune.

Ma se Brexit significa perdere i benefici come cittadino europeo, non avrà altra scelta che tornare nel Regno Unito.

Tig James, fuorisede britannica:

"Se dovrò tornare nel Regno Unito a causa della mancanza di denaro, sarà disastroso per la mia salute, perché le persone con la mia malattia stanno molto meglio al caldo, oppure al freddo, nel mio caso molto meglio al caldo".

Questi fuorisede sono molto critici sul modo in cui l'Ambasciata britannica ha gestito il processo Brexit.

"È stata scioccante la loro mancanza di comprensione, la loro mancanza di informazioni".

"Abbiamo una lista di 135 domande per le Ambasciate, che rimangono per lo più inevase".

Filipa Soares, Euronews:

"La comunità britannica in Algarve vive nell'incertezza dal referendum sulla Brexit: il 18 dicembre, l'Ambasciatore britannico l'incontrerà di persona, e nella circostanza questi cittadini sperano di ricevere finalmente delle risposte in merito alle loro reali preoccupazioni per l'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea".

http://portugalresident.com/brexit-%E2%80%9Ctakes-85-million-from-algarve-hotels%E2%80%9D

Publiée par The Algarve Resident sur Dimanche 11 février 2018