ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cold case, vedova vittima 'non perdono'

Cold case, vedova vittima 'non perdono'
'Mio marito fatto passare per malavitoso ma era brava persona'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - TORINO, 27 NOV - "Mio marito è stato finalmente riabilitato, ma non perdonerò mai chi lo ha ucciso". Lo afferma all'ANSA la vedova di Roberto Rizzi, ucciso per uno scambio di persona in un bar di Torino da Vincenzo Pavia, ex collaboratore di giustizia che 31 anni dopo ha confessato il delitto alla polizia. "Quella fu una esecuzione - ricorda la donna che chiede di restare anonima - e le esecuzioni avvengono tra malavitosi. Mio marito era passato per uno di quelli, ma non era così. Lui era una persona buona...".

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.