ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Inchiesta 'Scripta Manent' costata 2 mln

Inchiesta 'Scripta Manent' costata 2 mln
Procedimento 'Scripta Manent' contro anarchici delle Fai-Fri
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – TORINO, 16 NOV – E’ costata quasi due milioni di
euro alla polizia l’indagine sugli anarchici sospettati di
terrorismo e ora imputati a Torino nel processo ‘Scripta
Manent’. Il dato, proveniente dal Ministero dell’Interno, è
contenuto in un documento prodotto dall’Avvocatura dello Stato
(che si è costituita parte civile). Il processo riguarda 23 persone accusate a vario titolo di
essere nell’orbita dei gruppi Fai-Fri, autori di decine di
azioni a partire dal 2002. Tra gli episodi presi in esame
durante l’inchiesta figurano i plichi esplosivi a Romano Prodi,
Sergio Chiamparino e Sergio Cofferati, le bombe a Torino nel
quartiere della Crocetta nel 2007, l’attentato alla caserma di
Fossano dei carabinieri. Secondo la nota del Ministero, gli “oneri per le attività
info-investigative” ammontano a 1,191 milioni per la Digos di
Torino (comprese le ore di lavoro straordinario e i costi del
carburante), cui si aggiungono 721 mila euro per la Direzione
centrale Polizia di prevenzione per un totale di 1,912 mila
euro.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.