ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Perseguitano figli dati in adozione

Perseguitano figli dati in adozione
Gli erano stati tolti perchè giudicati 'inidonei'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MODENA, 15 NOV – Avrebbero seguito i loro due figli
biologici, dati in adozione a una coppia di Modena, appostandosi
fuori dalla loro abitazione, dagli impianti sportivi e dalle
scuole che frequentavano. Non solo, avrebbero perseguitato i due
giovani, oggi un 25enne e la sorella di 18 anni, anche
attraverso i social network con messaggi continui. Per queste ragioni i due genitori naturali, entrambi di
Piacenza, sono stati rinviati a giudizio a Modena con l’accusa
di stalking nei confronti dei figli e dei genitori adottivi,
proprio questi ultimi hanno sporto denuncia. A riportare la
vicenda è il Resto del Carlino di Modena. Una vicenda iniziata diversi anni fa, quando i due bambini,
che all’epoca avevano dieci anni, vennero tolti ai genitori
naturali, nel Piacentino appunto, ritenuti inidonei dal
tribunale dei minori allo svolgimento delle funzioni genitoriali
(vennero trovati malnutriti e non sottoposti alle visite
pediatriche).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.