ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Mafie e scommesse: Pm Catania, 28 fermi

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – CATANIA, 14 NOV – Sono 28 le persone fermate, su
disposizione della Procura distrettuale di Catania, nell’ambito
dell’inchiesta su mafie e scommesse illecite on line, coordinata
dalla Dna. Tra loro vi sono esponenti dei clan Cappello e
Santapaola-Ercolano. I provvedimenti sono stati eseguiti da
personale di Guardia di Finanza, Polizia di Stato e Carabinieri
del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Catania e
del Ros. Contestualmente sono stati sequestrati preventivamente
in via d’urgenza beni per circa 70 milioni di euro, in Italia e
all’estero, e 46 agenzie di scommesse e internet point nelle
province di Catania, Messina, Siracusa, Caltanissetta e Ragusa.
Le indagini si sono avvalse anche del contributo di un
collaboratore di giustizia che, grazie alle proprie competenze
tecniche specifiche, era stato l’ideatore della struttura
organizzativa utilizzata dai clan. La mafia catanese, secondo
stime della Procura, avrebbe ottenuto un profitto complessivo di
oltre 50 milioni di euro tra il 2011 e il 2017.(ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.