ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Ancelotti "insulti? Fermiamo le partite"

Ancelotti "insulti? Fermiamo le partite"
Tecnico Napoli su caso Mourinho:"In Italia troppa maleducazione"
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – FIRENZE, 12 NOV – “È difficile se non impossibile
essere insultati in Inghilterra, mentre in Francia non c‘è la
passione che c‘è in Spagna e in Italia. La gente non è così
coinvolta e partecipe. In Spagna c‘è una rivalità forte tra
Barcellona e Real Madrid ma non la maleducazione che c‘è negli
stadi italiani. Ma le gare possono essere sospese per questo”.
Carlo Ancelotti, a Coverciano per la consegna della Panchina
d’Oro 2017-2018, spinge per provvedimenti immediati commentando
l’episodio di Josè Mourinho che, al termine di
Juventus-Manchester United, ha reagito con un gesto provocatorio
dicendo di essere stati insultato per 90’. “Adesso abbiamo un
vantaggio, cioè che si possono sospendere le partite – dice
Ancelotti -. Si è fermata per la pioggia e si possono fermare
anche se si insulta, si può fare e penso che lo faremo. In
Italia, a livello di cultura siamo indietro, si pensa ancora che
una partita di calcio sia una battaglia, invece è un evento e la
maleducazione non deve più entrare”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.