ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Scuola: tetto stranieri Trieste,polemica

Scuola: tetto stranieri Trieste,polemica
Crocifissi in tutti istituti infanzia. Ora religione 'fondante'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – TRIESTE, 09 NOV – Un tetto massimo del 30% di alunni
stranieri in ogni classe “per garantire un’offerta educativa
qualitativamente appropriata”, il crocifisso previsto in tutte
le scuole e l’insegnamento della religione cattolica “quale
principio fondante l’attività”. Sono alcuni punti del nuovo
regolamento delle scuole dell’infanzia del Comune di Trieste,
approvato dalla Giunta, che ha sollevato polemiche. Il documento
è al vaglio delle Circoscrizioni prima di arrivare in Consiglio
comunale. Il capogruppo del Pd in V circoscrizione, Maria Luisa
Paglia, definisce il testo “propaganda fatta sulla pelle dei
bambini”. Il tetto del 30% di stranieri – è il parere del
Garante regionale dei diritti della persona, Walter Citti – è
“obiettivamente suscettibile di veicolare e rafforzare
nell’opinione pubblica un messaggio potenzialmente
stigmatizzante e di esclusione”.
Sulla religione cattolica il regolamento precisa che le famiglie
possono decidere se far seguire le lezioni ai figli e varrà il
cosiddetto silenzio assenso.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.