This content is not available in your region

Rapiti 25 anni fa, Dda riapre inchiesta

Access to the comments Commenti
Di ANSA

(ANSA) – NUORO, 2 NOV – Dopo 25 anni dai fatti, la Direzione
distrettuale Antimafia di Cagliari riapre le indagini su una
pagina di cronaca nera tra le più cruente di quell’epoca in
Sardegna: il sequestro di Paoletto Ruiu, il farmacista di Orune
rapito il 22 ottobre del 1993 e mai rientrato a casa, e quello
di Giuseppe Sechi, 20 anni di Ossi, fatto sparire e poi ucciso
nel marzo del 1994, quindi ‘usato’ per spingere i familiari del
farmacista rapito a pagare. L’orecchio di Sechi era stato
recapitato alla famiglia di Ruiu per fornire la prova in vita
dell’ostaggio, che in realtà era già stato ucciso. Sequestratori
e assassini non sono mai stati scoperti. La notizia della
‘svolta’ a distanza di molti anni dai fatti, anticipata
dall’Unione Sarda, è stata confermata all’ANSA dagli inquirenti.
Titolare dell’inchiesta è il sostituto procuratore della Dda di
Cagliari Alessandro Pili, che coordina gli ultimi sviluppi
investigativi dei carabinieri di Nuoro.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.