ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Distruzione farmaci, infiltrazione mafia

Distruzione farmaci, infiltrazione mafia
Ros Messina, 8 arresti gruppo vicino a clan Romeo-Santapaola
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MESSINA, 29 OTT – Carabinieri del Ros, coordinati
dalla Procura di Messina, hanno arrestato 8 persone per
associazione mafiosa, traffico di influenze illecite, estorsione
e turbata libertà degli incanti, aggravati dall’avere agevolato
il gruppo Romeo-Santapaola. Al centro dell’inchiesta ‘Beta 2’ la
collaborazione di Biagio Grasso che ha ricostruito, tra l’altro,
gli interessi del gruppo anche nella gestione di distribuzione
farmaci tra la Sicilia e la Calabria col progetto della
creazione di un ‘hub’ a Milazzo. Il gruppo, inoltre, aveva
promesso 20.000 euro a titolo di acconto da corrispondere ad un
funzionario della società Invitalia per ottenere l’inserimento
di un progetto contro la ludopatia in una graduatoria per
ricevere un finanziamento di circa 800 mila euro, di cui il
40%-50% a fondo perduto. Contestata anche la turbativa d’asta
commessa da un dipendente dell’ufficio urbanistica del comune di
Messina per alterare la gara d’acquisto di alloggi da assegnare
ad abitanti delle novantacinque baracche di “Fondo Fucile”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.