ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Stolkerizza il condominio, a processo

Stolkerizza il condominio, a processo
Vicini perseguitati a Milano, chiesta una perizia psichiatrica
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MILANO, 26 OTT – Avrebbe causato “gravi disturbi
psichici” ad una coppia di vicini, dormendo e “bivaccando”
davanti alla loro porta e minacciandoli in più occasioni, e
avrebbe infastidito anche gli altri residenti del condominio,
situato nella cosiddetta ‘chinatown’ di Milano, arrivando
addirittura a chiudere il rubinetto dell’acqua condominiale con
un lucchetto. Con l’accusa di stalking è finito a processo,
davanti al giudice Luigi Varanelli, un 64enne di origine
egiziana, arrestato lo scorso settembre e difeso dal legale
Enrico Belloli. Stando all’imputazione, l’uomo in più occasioni avrebbe
dormito e bivaccato “sul ballatoio e sulle scale condominiali
che conducono all’abitazione dei coniugi, bagnando la porta
della loro abitazione” con dell’acqua e “proferendo espressioni
minacciose”. Inoltre, avrebbe anche pedinato i due provocando
loro “un grave e perdurante stato di ansia e di paura”. Oggi il
giudice ha deciso di disporre per l’imputato una perizia
psichiatrica.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.