ULTIM'ORA
This content is not available in your region

18enne ucciso: sesto uomo 3 ore dal Gip

18enne ucciso: sesto uomo 3 ore dal Gip
Interrogatorio in carcere a Oristano su soppressione cadavere
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ORISTANO, 25 OTT – Ha risposto alle domande del Gip
per tre ore Nicola Caboni, il sesto giovane finito in manette
nell’ambito delle indagini sull’omicidio di Manuel Careddu, il
18enne ucciso e seppellito in un terreno in provincia di
Oristano. Caboni, 19 anni di Ghilarza (Oristano), è finito in
cella con l’accusa di soppressione di cadavere, per aver
partecipato a nascondere il corpo di Manuel. La Gip Annie Cecile
Pinello e il pm Andrea Chelo sono entrati nel carcere di Massama
alle 16, seguiti dagli avvocati del giovane, Irene Gana e
Marcello Sequi. Il 19enne ha risposto alle varie domande,
cercando, con buona probabilità di chiarire la sua posizione e
spiegare il suo ruolo nel branco. “Non diciamo nulla sul
contenuto delle dichiarazioni – ha detto all’ANSA l’avvocata
Irene Gana – il Gip si è riservato di decidere. Noi abbiamo
chiesto che il nostro assistito venga rimesso in libertà, a
nostro avviso non ci sono le esigenze delle custodia in
carcere”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.