Morta in incendio, forse causa sigaretta

Morta in incendio, forse causa sigaretta
Cinque persone portate in salvo da Vvf a Pesaro. Indagini Ps
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PESARO, 21 OTT - Potrebbe essersi sviluppato da una sigaretta accesa dalla stessa vittima dell'incendio, Gina Silvestrini, 81 anni, il rogo scoppiato in un palazzo in via Cicognani a Pesaro. L'anziana è stata trovata morta carbonizzata nel suo letto dai vigili del fuoco intervenuti per mettere in salvo cinque persone, quattro adulti e un bimbo, e domare le fiamme. I pompieri hanno escluso che possa essere stato un corto circuito a innescare le fiamme, avvalorando l'ipotesi della brace di sigaretta come possibile causa. La donna avrebbe tentato di scendere dal letto, senza riuscirci perché aveva difficoltà a camminare. Stanno bene invece, dopo il trasporto in ospedale, gli altri condomini della palazzina portati in salvo dai vigili intervenuti con l'autoscala, in assetto anti-intossicazione. L'allarme per l'incendio era stato lanciato dalla badante dell'81enne che ogni mattina andava ad accudirla. Le indagini e gli accertamenti sono stati affidati alla Squadra mobile per chiarire la dinamica dell'incendio.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Expo 2030, vince Riad. L'esposizione universale in Arabia Saudita

Proseguono gli scambi di prigionieri nel quinto giorno di tregua

India, salvi tutti i 41 operai intrappolati nel tunnel