ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Furti banche dati,1 italiano vale 2 euro

Furti banche dati,1 italiano vale 2 euro
10mila cyberattacchi a Italia in un anno. C'è tariffario hacker
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 19 OTT – Sono oltre diecimila gli attacchi
informatici subiti in un anno in Italia e i numeri sono in netta
crescita. Circa il 76% di questi attacchi è costituito dal furto
di banche dati. Lo dichiara all’ANSA la polizia postale, citando
l’analisi dei numeri del rapporto Clusit 2018 sulla sicurezza
Ict (Information and Communication Technology) in Italia. La
sala operativa della polizia postale si trova a gestire in media
un migliaio di attacchi informatici ogni anno nei confronti di
servizi internet relativi a siti istituzionali e infrastrutture
critiche informatizzate di interesse nazionale. I dati di un semplice cittadino valgono in media due euro,
secondo quanto emerge dall’analisi dei tariffari del mercato
nero delle banche dati sui forum hacker, anche italiani, nel
dark web. I dati, sottratti durante gli attacchi informatici ai
siti che a vario titolo detengono le informazioni personali,
vengono venduti in pacchetti di migliaia di identità dietro il
pagamento in criptmonete o ricariche su conti correnti.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.