ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Studenti restaurano il relitto di Ustica

Studenti restaurano il relitto di Ustica
Il cantiere a Bologna all'interno del museo per la memoria
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – BOLOGNA, 12 OTT – Restaurare il relitto del Dc9
Itavia, per ‘restaurare’ la memoria. C‘è soprattutto questo
dietro il lavoro degli studenti e dei professori del corso di
restauro dell’Accademia di belle arti di Bologna, che hanno
concluso la prima fase del cantiere-scuola, nel museo per la
memoria di Ustica, sui resti dell’aereo che il 27 giugno del
1980 si inabissò in mare. L’intervento, portato avanti sempre con il museo aperto al
pubblico, è la prima fase di un progetto articolato in più
momenti, che si realizzerà tramite l’apertura di altri cantieri
che vedranno gli studenti protagonisti nell’arco di un biennio.
Dal 27 settembre, per due settimane, i giovani restauratori si
sono concentrati in particolare sulla mappatura delle diverse
parti del velivolo e dei materiali cartacei che necessitavano di
interventi conservativi, sulla documentazione fotografica dei
componenti e sulla realizzazione di operazioni di spolveratura e
pulizia.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.