ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Capitano dell'Entella: "Fateci giocare"

Capitano dell'Entella: "Fateci giocare"
'La Serie B ci spetta di diritto, ma stiamo perdendo il conto'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – CHIAVARI (GENOVA), 11 OTT – “Non ne possiamo più di
non giocare, un altro rinvio è inconcepibile. Stiamo vivendo il
peggior incubo sportivo”. Il capitano della Virtus Entella, Luca
Nizzetto, ha preso carta e penna e scritto una lettera al
settimanale online ‘Piazza Levante’ per raccontare come stanno
vivendo lui e i suoi compagni questo stop forzato. Dopo il
rinvio della decisione del Tar del Lazio a fine mese, i
biancocelesti sono costretti a rimanere ancora lontano dalle
partite, ancora sospesi nel limbo tra Serie B e C. Nizzetto
riassume nel suo scritto l’enorme amarezza dello spogliatoio:
“Non voglio entrare nel merito di giustizie sportive, sentenze o
ricorsi, voglio parlare di uomini in difficoltà. Questa è una
situazione incredibile che non ha precedenti e dalla quale non
vediamo l’ora di uscire”. Secondo il capitano, “la qualità degli
allenamenti è sempre ottima, ma stiamo perdendo il conto delle
partite dovremmo recuperare. La B ci spetta e questo è stato
sancito dall’organo competente, ora vogliamo giocare”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.