ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Atalanta: Gasperini,non demoralizziamoci

Atalanta: Gasperini,non demoralizziamoci
Allenatore: "La squadra ha dato tutto, ma è stata poco concreta"
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 7 OTT – Gian Piero Gasperini si rassegna
alla nuova dimensione ridotta nelle ambizioni della ‘sua’
Atalanta. “La cosa migliore è continuare a lavorare
senza demoralizzarsi. Se non altro adesso abbiamo chiaro
l’obiettivo, levarsi dal fondo classifica”, ammette
l’allenatore. Gasparini deplora la rituale disattenzione sui
calci da fermo: “I ragazzi hanno dato tutto, ma se non troviamo
concretezza le partite rimangono in bilico, coi cambi magari ci
si abbassa anche e le perdi da palla inattiva dopo aver fatto
molto di più dell’avversario”. Due sostituzioni obbligate su tre
per i bergamaschi: “Masiello e Zapata hanno problemi muscolari
che andranno valutati nei prossimi giorni – spiega Gasperini
-.Se escono Zapata e Pasalic c‘è un problema strutturale sui
calci da fermo. Alla base del nostro calcio c‘è il saper
difendere”. Ora, la sosta: “Ci sono 15 giocatori nelle
Nazionali, lavoriamo su quelli che rimangono: siamo in otto più
due portieri, tra cui Gomez, Rigoni, Gosens e la difesa”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.