ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Riace, sindaco Cerveteri si autodenuncia

Riace, sindaco Cerveteri si autodenuncia
"Se serve disobbedienza per fare solidarietà tutti colpevoli"
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 4 OTT – “Dopo l’arresto del sindaco di Riace,
Mimmo Lucano, per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina,
come sindaco di Cerveteri e coordinatore nazionale di Italia in
Comune, ho deciso di autodenunciarmi per lo stesso reato: se
serve la disobbedienza civile di un sindaco per mettere in
pratica la solidarietà e l’accoglienza ci dichiariamo tutti
colpevoli e complici e invito tutti i primi cittadini impegnati
in difesa dei valori della Costituzione italiana a seguire
questa strada”. Lo annuncia Alessio Pascucci, sindaco di
Cerveteri e coordinatore nazionale di Italia in Comune. “Fermo
restando la nostra fiducia nei confronti della Magistratura – sottolinea – il sindaco di Riace ci sembra la vittima
sacrificale sull’altare del salvinismo che vuole attaccare un
modello di integrazione vincente, sperando di macchiarlo e
rovinarne l’esempio che ha dato in questi anni in Italia e nel
mondo”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.