ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Macerata, attesa sentenza per Traini

Macerata, attesa sentenza per Traini
Difesa, nessuna strage e imputato con disturbi personalità
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MACERATA, 3 OTT – E’ attesa entro stasera la
sentenza della Corte d’assise di Macerata nei confronti di Luca
Traini, 29 anni, autore della sparatoria contro i migranti a
Macerata in cui il 3 febbraio restarono ferite sei persone. I
giudici sono in camera di consiglio. A fine udienza ha parlato
il difensore, avv. Giancarlo Giulianelli secondo cui l’azione
del suo assistito non configurò il reato di strage né
l’aggravante di odio razziale: “Sono stati presi di mira
soggetti diversi, singoli episodi che non fanno una strage”; “un
conto – ha aggiunto – dire che l’ho con l’altrui diversità, cosa
ben diversa dire che ce l’ho con la sua propensione al crimine”.
La difesa non concorda con la valutazione del perito sulla piena
capacità d’intendere e di volere di Traini: “soffre di disturbi
di personalità”, ha rimarcato il legale riferendosi alle
relazione del consulente della difesa e dei medici del carcere
di Piacenza dove il 29enne è stato recluso per un breve periodo
prima di tornare nel carcere di Ancona.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.