ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Lippi: "Scudetto? Juve troppo più forte"

Lippi: "Scudetto? Juve troppo più forte"
'Cambi organici nei grandi club si fanno quando cose vanno bene'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 1 OTT – “Il duello sarà sempre fra Juve e il
Napoli, Inter, Milan e Roma cresceranno ma, nonostante tutto
questo, la Juve è ancora troppo più forte. Il cambio in società?
Non si deve condividere, né giudicare, ma prendere atto: la Juve
è una società che ha la capacità di programmare. Le grandi
società prendono queste decisioni solo quando le cose vanno
bene”. Così Marcello Lippi, ex ct della Nazionale ed ex
allenatore della Juve, parlando a Radio anch’io lo sport, su
RadioRai. “Ronaldo me lo aspettavo così, come un grande
professionista scrupoloso nella preparazione. I grandi campioni
sono intelligenti e umili – aggiunge Lippi -. La mia esperienza
in Cina? Il contratto scadrà il 31 gennaio 2019, ma penso che
questa sarà la mia ultima esperienza. E’ difficile che continui
ad allenare. La Nazionale azzurra? E’ messa bene, Mancini è
bravo, offre un calcio propositivo. Vi sono tanti giovani bravi
e promettenti. Adesso è difficile scegliere titolare in Italia,
ma i giovani con un buon futuro ci sono”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.