This content is not available in your region

Ciclismo: il Mondiale 2020 in Svizzera

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Ciclismo: il Mondiale 2020 in Svizzera
L'Uci ha assegnato le prossime edizioni della rassegna iridata

(ANSA) – ROMA, 27 SET – Il sogno di ospitare nel 2020 i
Mondiali su strada di ciclismo, per Vicenza, è tramontato
definitivamente. Oggi a Innsbruck (Austria), dov‘è in corso fino
a domenica la rassegna iridata 2018, l’Unione ciclistica
internazionale ha deciso la sede per la rassegna in programma
fra due anni: la scelta è caduta sulla Svizzera, in particolare
sui Cantoni francofoni del Vaud e del Vallese. Per il Paese
elvetico, che ospitò il Mondiale su strada per l’ultima volta
nel 2009 (a Mendrisio), si tratta dell’11/a edizione, la prima
nella Svizzera Romanda. Il Mondiale su strada del 2021, invece,
è stato invece assegnato alle Fiandre: il Belgio tornerà ad
ospitare l’evento iridato che mancava da Zolder 2002. Nel 2024,
infine, le maglie iridate verranno messe in palio sulle strade
della Svizzera tedesca, ma le località non sono ancora state
ufficializzate. Il Mondiale su strada del 2022 dovrebbe
disputarsi per la prima volta in un continente inedito: l’Africa
è in pole position.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.