This content is not available in your region

Sfollati, mai più case sotto il ponte

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Sfollati, mai più case sotto il ponte
Il presidente del comitato, ci coinvolgano nella ricostruzione

(ANSA) – GENOVA, 20 SET – “Non si tratta solo di stabilire
indennizzi o di rientrare a prendere le nostre cose, ma di
pensare a cosa sarà del quartiere dopo la demolizione e dopo la
ricostruzione del ponte. Su una cosa siamo stati chiari con il
ministro: sotto al nuovo viadotto non dovranno esserci
abitazioni”. Franco Ravera, presidente del comitato di sfollati
di via Porro e via del Campasso commenta l’incontro con il
ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli. “Ha detto che ci
capisce e che pensa che sia ragionevole un nostro coinvolgimento
nella progettazione dell’area che sorgerà sotto il futuro
ponte”, continua Ravera. Il comitato ha invitato Toninelli a
tornare a Certosa tra due mesi. “Quando, ci ha detto, sarà
pronto un piano definitivo per la ricostruzione”. Che secondo il
ministro non dovrà essere di Autostrade, e lo ha ribadito
davanti ai cittadini. “A noi non interessa chi sarà – conclude
Ravera – l’importante è arrivare all’obbiettivo”. Anche il
viceministro Edoardo Rixi era presente all’incontro.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.