This content is not available in your region

Storia pattinatrici morte diventa film

Access to the comments Commenti
Di ANSA

(ANSA) – TORINO, 15 SET – E’ diventato un film, ‘Gioia
l’angelo del ghiaccio’, storia di Gioia e Ginevra, le promesse
del pattinaggio artistico su ghiaccio di 9 e 17 anni morte in un
incidente stradale lo scorso ottobre mentre rientravano da una
gara a Merano. Il cortometraggio, regia di Enzo Dino, sostenuto dai
presidenti di Coni e Fisg, Giovanni Malagò e Andrea Gios, viene
presentato il 25 settembre al Coni, a Roma. Poi a Torino, il 2
ottobre al Lux, e in altre città d’Italia. “Vuole essere un
ricordo e un messaggio ai giovani perché non mollino mai”, dice
la mamma di Gioia, che trovò la morte al rientro a casa da una
gara vinta. Morì poco dopo lo schianto con la cugina Ginevra;
nell’incidente le madri delle due giovani, sorelle, rimasero
gravemente ferite. “Gioia e Ginevra erano molto brave a scuola e lottavano come
due leonesse per emergere nello sport che amavano”, racconta
ancora Monica. La morte delle due atlete sconvolse lo sport e il mondo del
pattinaggio su ghiaccio.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.