This content is not available in your region

Disordini Val Susa, denunciati 76 No Tav

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Disordini Val Susa, denunciati 76 No Tav
Tensioni lo scorso weekend durante il 'campeggio' di Chiomonte

(ANSA) – TORINO, 15 SET – Danneggiamento, resistenza
aggravata, oltraggio, inottemperanza ai provvedimenti
dell’Autorità: sono i reati contestati dalla Questura di Torino
per le tensioni in Valle di Susa, durante il cosiddetto
campeggio No Tav, del 7 e 8 settembre. Denunciati 76
manifestanti, tra cui numerosi esponenti del centro sociale
torinese Askatasuna già sottoposti a un avviso orale del
Questore. I primi incidente la sera del 7 settembre, quando un
centinaio di manifestanti ha appiccato un fuoco al varco 1 del
cantiere della Torino-Lione, a Chiomonte, e hanno cercato di
tagliare la rete metallica. Ne è seguito un lancio di razzi,
bombe carte e fuochi d’artificio contro le forze dell’ordine,
che hanno risposto con lacrimogeni e idranti. Il giorno successivo, durante un corteo, i manifestanti hanno
cercato di nuovo di danneggiare la rete metallica, sul sentiero
Gallo-Romano. I manifestanti sono stati identificati dagli
agenti della Digos e ora le posizioni di alcuni sono al vaglio
della Divisione anticrimine.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.