ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Casellati,scuola primo bersaglio in 1938

Lettura in corso:

Casellati,scuola primo bersaglio in 1938

Casellati,scuola primo bersaglio in 1938
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - ROMA, 14 SET - "Fare i conti, seriamente, con la storia, è un obbligo morale. Lo è per ogni individuo, lo è, a maggior ragione, per i rappresentanti delle istituzioni di questo Paese". Lo ha detto il Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, alla presentazione del volume "Razza e inGiustizia. Gli avvocati e i magistrati al tempo delle leggi antiebraiche" a Palazzo Madama, in Sala Koch. "Il dialogo con i giovani è il primo e più importante dei nostri doveri. Dobbiamo coinvolgerli, offrire loro gli strumenti culturali necessari per conoscere, approfondire, comprendere - ha proseguito -. Abbiamo il compito di lavorare in costante collaborazione e confronto con il mondo della scuola, forse la più delicata e cruciale istituzione di ogni Paese". "La scuola - ha aggiunto Casellati - che per prima si vide violata dal decreto del 1938, che aprì la strada alle inaccettabili leggi razziali".

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.