ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Jorginho, uomo sempre addosso,si fa poco

Lettura in corso:

Jorginho, uomo sempre addosso,si fa poco

Jorginho, uomo sempre addosso,si fa poco
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - ROMA, 7 SET - "Non siamo riusciti a trovare le linee di passaggio, a dare ritmo alle nostre giocate. Io personalmente ho sbagliato parecchio. Ci vuole tempo, è poco che giochiamo insieme, ma sono fiducioso perché vedo una squadra che cerca di giocare a calcio. Credo che questo sia importante, siamo sulla strada giusta. Il rigore? Se vai con la paura hai possibilità di sbagliare". Così Jorginho, intervistato da RaiSport, nel dopo-partita di Italia-Polonia. Ma come mai gli azzurri hanno giocato un primo tempo brutto? "Quando hai un uomo addosso che non guarda la partita ma guarda solo te - risponde Jorginho, con aria un po' infastidita e che non ha riconosciuto nell'interlocutore Marco Tardelli -, devo portarlo via e fare spazio per avere più possibilità di giocata. Se sono pressato nel mio ruolo non posso prendere palla. Faccio spazio ad un mio compagno e faccio giocare lui. Non è la mia miglior partita ma dobbiamo essere tranquilli. Se ho l'uomo addosso non posso fare chissà che cosa, ma faccio spazio ad un compagno".

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.