ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cdm impugna legge'no inceneritori'Marche

Lettura in corso:

Cdm impugna legge'no inceneritori'Marche

Cdm impugna legge'no inceneritori'Marche
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - ANCONA, 3 SET - Il Consiglio dei Ministri, presieduto oggi dal vice premier Matteo Salvini, ha deciso di impugnare la legge regionale n. 22 del 2018, approvata all'unanimità dal Consiglio regionale delle Marche lo scorso giugno. La legge esclude la combustione dei rifiuti, ad eccezione del bio-metano. Per il Governo la normativa invade la competenza statale in materia ambientale. Il ministro Sergio Costa annuncia l'intenzione di cambiare l'art. 35 dello Sblocca Italia "proprio per riaffermare il principio di prossimità di gestione dei rifiuti, per renderlo virtuoso". Plauso dai parlamentari di M5s alle parole del ministro. Ma la Regione Marche annuncia battaglia: "a questo punto non ci sono più dubbi: l'attuale Governo in carica vuole riaccendere un inceneritore nelle Marche - dice l'assessore Sciapichetti - . L'impugnazione della nostra legge non era dovuta, come già precisato anche da qualche insigne costituzionalista di parte governativa, per cui si tratta di una mera scelta politica del Governo giallo-verde".

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.