ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cio:Bach,e-sport ai Giochi?Sono violenti

Lettura in corso:

Cio:Bach,e-sport ai Giochi?Sono violenti

Cio:Bach,e-sport ai Giochi?Sono violenti
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - GIAKARTA, 1 SET - Il Cio frena sull'ingresso degli 'e-sport' alle Olimpiadi. Lo fa per bocca del suo presidente Thomas Bach che da Giakarta spiega che "non possiamo introdurre alle Olimpiadi un gioco che promuove violenza e discriminazione. E' contro i nostri valori, e non potremo mai accettare una cosa del genere". L'argomento è d'attualità perché del programma dei Giochi Asiatici in corso fanno parte a livello dimostrativo anche gli 'e-sport', con 5 diverse categorie. E proprio il fatto che molti videogiochi siano considerati violenti blocca il Cio nel dare il via all'esperimento. Al massimo dirigente dello sport mondiale è stato fatto notare che anche lo sport in cui lui vinse un oro all'Olimpiade di Monaco 1972, la scherma, è in fondo 'figlio' della guerra e quindi della violenza. "Ogni sport da combattimento deriva da sfide reali, cruente - ha risposto -. Ma lo sport è l'evoluzione civilizzata di tutto questo. Invece quando hai e-games il cui obiettivo è uccidere qualcuno, ciò non è in linea con gli ideali olimpici".

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.